Stratigrafia [miˈlaːno], 2011

Standard

(dedicata ai miei studenti)

***

.

Emergo dal Messico a metà pomeriggio

il mercato è finito al di là della strada

in Viale Papiniano una ventina di persone

 .

frugano

-non può essere la mia città, io abitavo qua-

tra cassette e sacchi

abbandonati

alcuni hanno il carrello del supermercato

.

dietro di loro segue la nettezza urbana

tutto finirà a mozzichi.

 .

 .

Banchina della stazione

un lungo binario sotto

una pioggia insistente

uno scroscio di dodici ore

.

Una ventina di persone

attendono

bianchi e neri gli italiani

sudamericane le stampelle

la domenica mattina

.

l’acqua alle ginocchia sembra laguna

dopo innumerevoli gocce

– le contiamo per la noia-

annunciano lo sciopero.

.

E io faccio segno loro

che il treno non arriverà

mai, ma la benzina costa

quasi nessuno si muove.

 .

 .

Poi ci son le catene

quelle tranciate, ricoperte

di plastica rossa, verde,

senza le biciclette.

.

.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s